Attività delle Fondazioni >> AM International - Pinacoteca
 
Indirizzo Via Enrico Fermi 10
Città Bivongi
CAP 89040
Recapito telefonico 0964 734705
Fax 1782230195
E-mail doc@aminternational.it
Orari Apertura Da martedì a domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.30 – lunedì chiuso
Direttore Angelina Melia

Costituzione
Formalmente istituita nel 1987 l’Associazione operava già da qualche anno con l’intento di dare un segnale culturalmente forte nella vallata dello Stilaro.
Esperienze
Dopo un primo intenso periodo dedicato alle problematiche del territorio ed aperto a tutte le innovazioni che caratterizzano la fine del secolo, attraverso diverse iniziative, AM international ha perseguito l'obiettivo di stimolare, in particolar modo nei giovani, la passione per l'arte contemporanea e sperimentale.
Diffondendo l'arte contemporanea e la sua cultura, realizzando mostre e seminari, producendo e distribuendo edizioni d'arte, nel tempo, AM international è diventata strumento di informazione, di formazione e di didattica.
Con l'ambizione di superare vecchie teorie e contribuire a far conoscere motivazioni e comportamenti di popolazioni di diverse etnie l’Associazione si è ben presto trasformata in un laboratorio, divenendo un punto di riferimento e di incontro per artisti provenienti da diversi paesi.
Dà vita al Comitato Locale di Firenze: un osservatorio permanente che coglie tempestivamente i cambiamenti degli scenari e le problematiche emergenti nella ricerca artistica condotta da giovani autori. Aderisce alla Federazione Mondiale delle Città Unite (Organizzazione non governativa riconosciuta dall'ONU di pubblica utilità) per l'organizzazione e la cura dei gemellaggi nel mondo. Promuove e organizza interventi pedagogici formativi e culturali per stimolare l'intelligenza critica e creativa dei più giovani: i ragazzi delle scuole elementari del comprensorio sperimentano, lavorano per intere mattinate nel laboratorio di ceramica, partecipano a visite guidate prendendo contatti diretti con le opere d'arte e con gli stessi autori.

• Nel 1988 fonda la Pinacoteca di Bivongi che, dotata di un laboratorio di ceramica e di studi per artisti, si caratterizza ben presto come punto di incontro e confronto per autori di diversa astrazione culturale.
• Nel 1994 realizza ARTFOLIO, periodico trimestrale d’attualità d’arte che distribuisce regolarmente sul territorio nazionale e, quale naturale propensione, attraverso International AM Edizioni sviluppa una linea editoriale per la pubblicazione di saggi nel settore scientifico e filosofico oltre che in quello delle arti visive.
• Nel 1995 consegue il riconoscimento con apposita legge Regionale n. 30/95.
• Nello stesso anno viene affidata ad AM international la gestione della Pinacoteca Comunale "Francesco Cozza" di Stilo appena istituita. Si apre così un nuovo e prestigioso spazio espositivo e si avvia UTOPIE: una mostra in progress che contribuisce, attraverso le donazioni di affermati artisti, alla formazione del primo nucleo della collezione d'arte permanente.
• Aderisce alla Federazione Mondiale delle Città Unite per l’organizzazione e la cura dei gemellaggi.
• E’ membro della Consulta Regionale per l’Emigrazione – Immigrazione.
• Nel 1999 promuove la diffusione delle Ambasciate Culturali all’Estero.
• Nel 2000, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura-Settore Promozione Culturale della Regione Calabria e Amministrazioni locali di varie città di diversi paesi si realizzano i Centri di Documentazione sull'Arte Contemporanea DoC. Con la messa in operatività del centro DoC-Art Gallery City of Bayswater (W.A.) da l’avvio ad un intenso programma di artisti in residenza.
Attraverso l’attività dei centri DoC AM international svolge un intenso lavoro per promuovere la conoscenza delle arti e sviluppare relazioni tra artisti di differente formazione culturale. Nei Centri, attrezzati anche di biblioteche e mediateche, si producono mostre destinate all’attività museale ed all’incremento della collezione pubblica. Attraverso esposizioni, workshops, attività didattiche, presentazione di cataloghi ed eventi, si favoriscono gli incontri con gli artisti, i critici, le personalità del mondo della cultura.
• Nel 2008 acquisisce il Fondo librario Bernard J. Hichey che arricchisce la Biblioteca nell’area specifica letteraria dei Paesi del Commonwealth ed il Centro Studi sulla Diaspora Italiana.
• AM international compare nella costituzione del Museo-Fondazione per l’Arte Fondazione Elio Furina legando al patrimonio vincolato della stessa una collezione composta da 250 opere d’arte (pitture, sculture, incisioni , etc.).

ATTIVITA' SVOLTE NEGLI ULTIMI 3 ANNI

Fruibili da gennaio a dicembre, le collezioni permanenti della Pinacoteca e le mostre temporanee che diventano occasioni di approfondimento delle ricerche più avanzate condotte nel settore delle arti figurative, sono state corredate da servizi museali sempre più accurati.
Parallelamente al programma di promozione culturale che AM international svolge nella sede di Bivongi (RC) – Italia, analoga attività di promozione è stata svolta nel centro DoC-Art Gallery di Bayswater (W.A.) messo a disposizione dall’amministrazione locale della Città.
Attraverso i due centri si sono ormai da anni consolidati rapporti di collaborazione che si concretizzano sempre più nel programma di libero confronto creativo tra artisti di differente formazione culturale che si sviluppa tra la Calabria e l’Australia.

Tra le principali mostre e rassegne organizzate negli ultimi tre anni si segnalano:
• Acquisizione del Fondo Librario del prof. Bernard Hickey (1931-2007): un fondo librario di notevole interesse per i temi della letteratura inglese e della diaspora italiana che è stato acquisito ed inaugurato il 19 marzo 2008 alla presenza del vice-Ambasciatore d’Australia in Italia dr.sa Paola Watt.

• La realizzazione di un catalogo sulla Collezione d’Arte della Doc-Art Gallery di Bayswater che rappresenta il punto focale di un progetto di riorganizzazione culturale avviato nell’anno 1999 con la mostra che ha costituito il primo nucleo della collezione.

• La nuit des Musees / La notte dei Musei
Anche la partecipazione alla manifestazione annuale de “La Notte dei musei” registra un vero successo di presenze, specialmente del pubblico giovane, come dalle aspettative dell’evento che viene organizzato dal Ministero della Cultura e la Direzione dei musei di Francia e che per l’edizione corrente ha contato la partecipazione di 2500 musei di 41 Paesi.

• Artisti in Residenza (Artists Exchange Calabria – Australia)
Avvalendosi di due opportunità convergenti: la ricorrenza di 10 anni di attività del programma di ospitalità internazionale e la presenza di 10 artisti selezionati tra i tanti che hanno contribuito al successo degli scambi di “artisti in residenza” tra la Calabria e l’Australia, invitati a rendere ancora una volta Bivongi quale luogo di confronto e di creatività, si è pensato di organizzare una mostra di notevole richiamo culturale. In una prima fase gli artisti saranno impegnati in varie performances che si svilupperanno nei centri abitati di Bivongi e di Monasterace. Giorno 17 e 18 tornano di scena gli artisti ospiti che, nella circostanza dello svolgimento della Fiera della Badia, si troveranno impegnati, di stanza in Piazza Vecchia (P.za Umberto I) e comunque nelle viuzze del centro storico di Bivongi, a comunicare la propria operatività creativa al grande pubblico che, per vari motivi, non frequenta abitualmente i luoghi dell’arte.

• Mostra dei lavori prodotti dagli “Artisti in residenza”
Dal 20 al 31 agosto 2009, presso l’Antiquarium “Paolo Orsi” di Monasterace Marina ( c.da Runci, SS 106 Jonica) è stata allestita la mostra dei lavori prodotti dagli artisti ospiti a cui si sono affiancati altri quattro artisti che operano prevalentemente in Calabria. L’esposizione ha come titolo: Odysseus’s Wanderings - 10/10 ed anche la sede espositiva ricopre un ruolo centrale: l’ Antiquarium “Paolo Orsi” di Monasterace Marina che sorge in un sito permeato da una fortissima presenza di reperti archeologici dell’antica città Magnogreca di Kaulon. Un Museo Archeologico situato nei pressi del Faro Marittimo di Punta Stilo, di fronte al mare Jonio, luogo per storia deputato all’approdo, allo scambio ed al confronto di culture diverse.
L’allestimento espositivo delle opere all’interno dell’antiquarium, così come la disposizione delle strutture e installazioni collocate nell’area circostante, richiamerà alla mente ancora il numero 10 del titolo del progetto che, questa volta nella trascrizione numerica romana di X, diventerà un ulteriore tratto simbolico per rappresentare l’incrocio di culture differenti che si ripete in questo tratto di Mediterraneo.
Sotto questi aspetti la mostra esprimerà comunque una proposta di grande fascino e le opere d’arte contemporanea di affermati artisti di Calabria e d’Australia quali: Jamie Arkeveld, Mary Dudin, Elio Furina, Torsten Knorr, Col Madden, Ghislain Mayaud, Luigi Malice, Rocco Pangaro, Laurie Smith, Shaun Wake-Mazey; sulle tracce di una moderna Odissea, avranno modo di raccontare le loro rispettive contaminazioni che si incrociano in questo luogo teatro (questa volta) di una continua espansione della mappa della creatività artistica contemporanea.

• Altra occasione di grande rilievo scientifico è stata creata con l’allestimento della mostra documentaria sul “Sidereus Nuncius o le novità del Cielo”.
Nella ricorrenza dei 400 anni dalle prime osservazioni astronomiche di Galileo Galilei è stata inaugurata giovedì 10 dicembre, alle ore 16.00, la mostra documentaria sul “Sidereus Nuncius” con l esposizione del “manoscritto n° 48 di Galilei” (a cura di Armando Brissoni) realizzato in collaborazione con la Domus Galilaeana di Pisa e la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

• Mostra Women-Artists-Muses-Models / Highlight on the 8th March
La mostra, inaugurata domenica 7 marzo, presenta una rassegna di opere prodotte da artiste donne quali: Jamie Arkeveld, Liza Brandbury, Italietta Carbone, Racquel Cavallaro, Mary Dudin, Adele Murace oltre ad una selezione di figure femminili di Elio Furina, per porre l’accento sulla ricorrenza dell’8 marzo e sulle celebrazioni del Movimento delle Donne.

• Calabria Antiqua / Mostra Fotografica
In esposizione 60 fotografie che ritraggono le tradizioni ed il modo di vivere quotidiano della civiltà contadina calabrese di fine ‘800 e primi ‘900.

• Mostra fotografica “Italiani d’Australia”
Il prestito della Mostra al Rotary Club di Santa Severina, per essere esposta nel Castello della città, rappresenta un nuovo approccio alla creazione di una rete territoriale tra istituti che puntano alla divulgazione e promozione del patrimonio artistico.
La mostra, realizzata dall’Istituto Storico Italiano di Melbourne e data in affidamento per l’Italia ad AM International, si compone di 74 pannelli incorniciati, con superficie in perspex, ognuno della misura di cm. 75 di larghezza per cm. 110 di altezza ed è suddivisa in sezioni, numerate dalla lettera A alla lettera M, che documentano da “I primi contatti” a “Al giorno d’oggi” il contributo degli emigrati Italiani per lo sviluppo civile e sociale dell’Australia.
Successivamente, in date da stabilire, la stessa mostra sarà oggetto di prestito al Comune di Crotone.

• Tra cielo e terra - dall’iconografia greco-bizantina alla ricerca formale
contemporanea
Le immagini qui presentate permettono la fruizione di importanti frammenti della nostra storia artistica. Una serie di serigrafie riproducono alcuni dei capolavori che le antiche diocesi di Squillace e Gerace ancora in parte conservano, mentre alcuni di essi non sono più di pubblico godimento; come l'affresco raffigurante la Madonna in trono un tempo sulla parete settentrionale del diakonikon della chiesa di San Giovanni Therestis a Bivongi (RC), trafugato nel secolo appena trascorso; oppure l'affresco con la Madonna Orante della nicchia di sinistra della stessa chiesa, oggi presso il Laboratorio di Restauro della Soprintendenza per i BSAE della Calabria a Cosenza.
Le riproduzioni proposte costituiscono pertanto notevoli testimonianze di un passato fiorente che, oggi forse più che ieri, cariche di storia e di cultura, riescono a stupire l'osservatore.
Da cotanta storia traggono ispirazione anche i recenti lavori in metalli e pietre di Adele Murace, già d'indole fantasiosa, che vive in un simile contesto ricco di stimoli per la sua forte passione artistica. Sempre pronta a mettersi in gioco, Adele prende spunto dai colori e dalle forme degli antichi manufatti per creare una nuova collezione costituita da orologi, parure, collane, bracciali e ogni sorta di oggetto che la duttilità dell’acciaio, del rame e dell’argento congiunto alla solidità delle pietre dure rende unico e prezioso esempio di una personale quanto curata ricerca formale che, superando ogni apparente azzardo cui potrebbe indurre la modesta esposizione, cerca in definitiva di tracciare altre vie di sperimentazioni nel contesto contemporaneo dal quale risulta sempre più difficile trarre spunti per la creatività di nuovi ed ulteriori modelli.

• Linguaggi Erranti… Sperimentazioni e Contaminazioni
In mostra opere di Jamie Arkeveld, Racquel Cavallaro, Mary Dudin, Elio Furina, Torsten Knorr, Col Madden, Laurie Smith, Shawn Wake-Mazey che ripropongono sperimentazioni e contaminazioni generate dal programma Artists Exchange Calabria-Australia in residency a Bivongi
La mostra, ospitata nella Sala del Consiglio Comunale di Guardavalle (CZ), su richiesta dell’amministrazione comunale, si protrarrà fino a novembre per offrire la possibilità di visite da parte delle scolaresche del comprensorio.

• Mirror Image mostra personale di Rona Chadwick
Rona Chadwick, artista dell’area urbana di Bayswater (W:A:), è stata invitata a presentare una mostra a Bivongi in ambito al programma Artists Exchange Calabria – Australia e vi approda con una serie di ritratti dipinti su tavole da stiro.
L’opera centrale della mostra sarà “Angelina Melia con Merit Oppenheim”, in apprezzamento del suo impegno per le arti e gli scambi culturali che intrattiene tra i due paesi.Ma tutte le altre opere rappresentano autoritratti dell’autrice. “Perché? Perché io sono l’unica che non si lamenterà se il naso è troppo grande!” commenta Rona ridendo.
Precedentemente all’evento, altre donne hanno contribuito a cucire le tele sulle assi da stiro e renderle pronte per la fase successiva: la pittura. “E cosa c’è di meglio che dipingere su tela di un asse da stiro - un simbolo del lavoro femminile e della socializzazione”. Dice Rona: “Dipingo immagini di donne a più livelli su immagini di donne artiste e le loro opere d’arte. Sto facendo la mia parte per evidenziare i contributi dati dalle donne alla ricca e vasta cultura. Abbiamo bisogno di una visione equilibrata del mondo”.

• L’arte è cosa nostra (23 luglio – 30 novembre 2011)
Repertorio degli artisti calabresi (per nascita o che comunque hanno operato per lungo tempo in Calabria) presenti nelle collezioni AM international e Fondazione Elio Furina di Bivongi.
Anc Anche Bivongi apre il suo “repertorio” di artisti calabresi con una mostra il cui titolo ripercorre quello del Padiglione Italia curato da Vittorio Sgarbi per l’esposizione internazionale della 54esima Biennale di Venezia.
In mostra vengono proposte opere di pittura, scultura, incisione, serigrafia, fotografia di autori affermati ..
Carmelo Aiello Luigi Aragona Caterina Arcuri Luciano Blank Antonio Bosco Italietta Carbone Andrea Cefaly (junior) Domenico Cefaly Carmine Cianci Antonio Cilurzo Miguel Clemente-Valenti Giuseppe Correale Angelo Di Lieto Omar Fedhan Toni Ferro Giuseppe Franconieri Cesare Fullone Elio Furina Pino Lavecchia Domenico Lo Russo Vincenzo Lombardi Franco Magro Filippo Malice Luigi Malice Michele Marzo Fernando Miglietta Alfredo Maiorino Eugenia Musolino Franco Paletta Paolo Pancari Doria Rocco Pangaro Attilio Papandrea Mario Parentela Pino Pingitore Tarcisio Pingitore Tommaso Pirillo Vittorio Politano Maria Preganò Antonio Pujia Mimmo Rotella Alessandro Russo Rosa Maria Daria Russo Dario Scorza Vincenzo Trapasso Giuseppe Valentino Marusca Zangaro
..... e di giovani emergenti .....
Danilo Bellina Edearte.com (Elena Idone, Davide Fontana, Enrico Strati) Alessandro Malivindi Paola Militano Gabriele Nicolò Domenica Nucera D. Teresa Ribuffo Katia Susanna
……presenti nelle collezioni AM international & Fondazione Elio Furina.

• Partecipazione alla Giornata del contemporaneo organizzata da AMACI Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani.
• AM International è presente nelle Guide nazionali edite da Electa – Mondadori
2011 Fondazioni Calabria | informazioni legali | Credits                                                 logo imes
 
- Istituto di Studi Cassiodoro e sul
  Medioevo
- Fondazione Odyssea
- Fondazione Calabria Scienza Oggi
- Fondazione D'Ettoris
- Fondazione  Calabriautonomie
- Fondazione Ferramonti 
- Fondazione M. Rotella 
- Fondazione IMES 
- Centro RAT
- Associazione Culturale AM
  International
- Fondazione Corrado Alvaro
- Fondazione Vincenzo Padula 
- Fondazione Rubbettino
- Fondazione Mario Teti 
- Centro Internazionale di Studi
  Gioachimiti di San Giovanni in Fiore
- Fondazione A. Guarasci 
- Fondazione G. Mancini
- Fondazione G. Morelli
- Fondazione R. Lanzino
- Fondazione F. Seminara
- Fondazione I Sud del Mondo
- Fondazione MuSaBa
- ACAI
- ICSAIC
- Fondazione Piccolo Museo San
  Paolo
- Istituto di epistemiologia "La
  Magna Grecia"
- Fondazione Rhegium Julii
- Fondazione I. Falcomatà 
- Fondazione Mediterranea Terina 
- Fondazione Angelo Frammartino 
- Associazione Teatro Calabria
- Fondazione L.A.L.E.O