Attività delle Fondazioni >> Centro Internazionale Studi Gioachimiti San Giovanni in Fiore
 
Via / Piazza ABBAZIA FLORENSE N° civ. s.n.c. CAP 87055
Comune SAN GIOVANNI IN  FIORE Provincia COSENZA
Telefono 0984 991825 Telefax 0984 991825
E-mail info@centrostudigioachimiti.it Sito internet www.centrostudigioachimiti.it


Il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti svolge un’intensa attività scientifica, divulgativa, editoriale, convegnistica, formativa e didattica sul messaggio di Gioacchino da Fiore e sulla valorizzazione dei beni culturali e dei luoghi gioachimiti nella Calabria.
Il Centro è stato istituito il 2 dicembre 1982 con il patrocinio delle Amministrazioni Comunali di San Giovanni in Fiore, Celico e Luzzi; ha ottenuto l’adesione nel 1985 della Comunità Montana Silana e dell’Amministrazione Provinciale di Cosenza. La Regione Calabria ha riconosciuto il Centro con Legge n. 11 del 25/11/1989; tra il 2001 e il 2002 vi hanno aderito altresì i Comuni di Carlopoli e di Pietrafitta.
Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali lo ha annoverato tra gli Istituti di rilevante interesse scientifico e culturale, unico istituto calabrese ad aver ottenuto tale prestigioso riconoscimento.

Il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti attua le seguenti iniziative:
• pubblicazione delle opere di G. da Fiore ;
• pubblicazione di saggi su G. da Fiore ;
• pubblicazione degli Opera Omnia di G. da Fiore, in coedizione con altre istituzioni;
• promozione e svolgimento di attività di studio e ricerca attinenti alla vita, all’opera e ai tempi di Gioacchino da Fiore;
• valorizzazione dei beni culturali calabresi collegati alla figura dell’illustre abate di Fiore;
• incremento e crescita degli archivi della biblioteca gioachimita, diventata punto di riferimento per studenti, studiosi, laureandi provenienti dalla Calabria e da tutto il mondo
• allestimento di una mostra permanente e di mostre temporanee delle Tavole del Libro delle Figure con catalogo in italiano, inglese e francese;
• organizzazione di seminari di studio;
• realizzazione di una Scuola di formazione gioachimita;
• celebrazione di congressi internazionali;
• formazione e aggiornamento rivolti ad associazioni, a docenti e alunni delle scuole di ogni ordine e grado della Calabria;
• raccolta in forma organica di fonti, documenti e testimonianze;
• bandi di concorso rivolti agli studenti delle scuole calabresi;
• borse di studio per ricercatori e specialisti;
• organizzazione di giornate di studio per ricordare alcuni studiosi di Gioacchino da Fiore;
• istituzione di un “Premio Gioacchino da Fiore” riservato a studiosi internazionali.

Il Centro è dotato di un patrimonio librario di grande rarità ed interesse e ha concentrato nella sua biblioteca gli strumenti dell'indagine e della ricerca (libri, codici, microfilm, videolettori, computer).
Il Centro sta procedendo alla ricognizione della tradizione manoscritta di Gioacchino da Fiore sparsa su tutto il territorio europeo e alla collazione delle opere; ne sta microfilmando i codici che erano disponibili soltanto nelle ristampe anastatiche delle edizioni veneziane del 1500, oppure in opere più recenti per lo più incomplete ed imprecise. Questo lavoro sta portando alla pubblicazione degli Opera Omnia dell’abate, con il contributo dell’Istituto Storico Italiano per il Medioevo e con i Monumenta Germaniae Historica, con il patrocinio dell’Accademia nazionale dei Lincei e della Berlin-Branderbugische Akademie der Wissenschaften. Va ricordata inoltre la riproduzione della raccolta manoscritta più antica delle opere di Gioacchino, il Codice 322 della Biblioteca Antoniana di Padova, che ha rappresentato un eccezionale contributo nel campo della codicologia, della paleografia e della filologia di interesse non solo gioachimita. Si tratta di un bene artistico di grande valore, prodotto da un gruppo di amanuensi subito dopo la morte dell’abate e ornato da una scrittura, in caratteri gotici, monocrome e policrome, che dimostra grande maestria nell’arte della miniatura dello Scriptorium di Fiore.

La riedizione del Libro delle Figure, avviata dal Centro, ha rappresentato un ulteriore successo, poiché si tratta dell’opera di teologia figurale e simbolica del Medio Evo più conosciuta ed importante. Nelle stupende tavole incluse nella raccolta, è perfettamente illustrato il complesso pensiero profetico dell’Abate florense, basato sulla teologia trinitaria della storia e sulla esegesi concordistica della Bibbia. Il Centro ha allestito una mostra permanente delle Tavole del Libro delle Figure nella navata esterna della chiesa abbaziale. Il Centro ha pubblicato la rivista “Florensia”, con una tiratura media annua di 1.000 copie, che ha costituito uno strumento fondamentale dei collegamenti e delle collaborazioni scientifiche tra gli studiosi di tutto il mondo. Dal 1987 ha ospitato articoli in più lingue , con una sintesi in inglese, nei quali sono confluiti i risultati delle ricerche e gli aggiornamenti sulla bibliografia di argomento gioachimita . In collaborazione con il C.N.R. italiano e la Deutsche Forschungsgemeinschaft tedesca, si sono organizzati e tenuti seminari di specializzazione post-università a Berlino, a Bad Homburg, a San Giovanni in Fiore, a Praga e a Parigi.


ATTIVITA' SVOLTE NEGLI ULTIMI 3 ANNI

Il programma “Gioacchino da Fiore: la figura, il pensiero, l’opera e i luoghi” ha realizzato le seguenti finalità:

• promozione e svolgimento di attività di studio e di ricerca attinenti alla vita, all’opera ed ai tempi di Gioacchino da Fiore ( celebrazione del 7°Congresso Internazionale di Studi Gioachimiti dal 24 al 26 settembre 2009 sul tema “Pensare per figure – Il pensiero diagrammatico-simbolico di Gioacchino da Fiore”; attuazione delle “Lezioni gioachimite”);
• valorizzazione dei beni culturali e dei luoghi collegati alla figura di Gioacchino da Fiore;
• attuazione di incontri seminariali sul pensiero di Gioacchino da Fiore riservati agli studenti delle scuole superiori;
• divulgazione mediante convegni, anche attraverso la collaborazione con altre istituzioni e associazioni;
• pubblicazione delle opere di Gioacchino da Fiore e su Gioacchino da Fiore anche in collaborazione con l’Istituto Storico Italiano per il Medioevo e con i Monumenta Germaniae Historica ;
• diffusione delle opere di Gioacchino da Fiore e su Gioacchino da Fiore;
• crescita della biblioteca gioachimita.

2011 Fondazioni Calabria | informazioni legali | Credits                                                 logo imes
 
- Istituto di Studi Cassiodoro e sul
  Medioevo
- Fondazione Odyssea
- Fondazione Calabria Scienza Oggi
- Fondazione D'Ettoris
- Fondazione  Calabriautonomie
- Fondazione Ferramonti 
- Fondazione M. Rotella 
- Fondazione IMES 
- Centro RAT
- Associazione Culturale AM
  International
- Fondazione Corrado Alvaro
- Fondazione Vincenzo Padula 
- Fondazione Rubbettino
- Fondazione Mario Teti 
- Centro Internazionale di Studi
  Gioachimiti di San Giovanni in Fiore
- Fondazione A. Guarasci 
- Fondazione G. Mancini
- Fondazione G. Morelli
- Fondazione R. Lanzino
- Fondazione F. Seminara
- Fondazione I Sud del Mondo
- Fondazione MuSaBa
- ACAI
- ICSAIC
- Fondazione Piccolo Museo San
  Paolo
- Istituto di epistemiologia "La
  Magna Grecia"
- Fondazione Rhegium Julii
- Fondazione I. Falcomatà 
- Fondazione Mediterranea Terina 
- Fondazione Angelo Frammartino 
- Associazione Teatro Calabria
- Fondazione L.A.L.E.O